Smartcollar: un esempio di crowdfunding in Alto Adige


A fine ottobre ha preso il via un nuovo progetto sulla piattaforma Crowdfunding Alto Adige: si tratta di Smartcollar, un’idea delgiovane imprenditore bolzanino Aaron Andreis, un dispositivo che permetterà di sapere in ogni momento dove si trovano i vostri amici a 4 zampe.

Senza titolo3.pngVi è mai capitato di non ritrovare più il vostro animale domestico? Se la risposta è sì, di certo saprete quale incubo possa rappresentare questa situazione per qualsiasi padroncino. La neonata piattaforma Crowdfunding Alto Adige ha da poco lanciato un nuovo prodotto, lo Smartcollar, che può eliminare definitivamente il rischio di non ritrovare più il proprio amato.

L’idea è nata a seguito di un’esperienza personale:Qualche mese fa il mio gatto è scappato di casa e mi sono rivolto ad un negozio di animali per informarmi in merito all’esistenza di eventuali collari digitali”, ha spiegato l’imprenditore 32enne Aaron. “Rattristato dalla perdita del mio gattino, mi sono così reso conto che sul mercato non è presente un simile prodotto. Ed è proprio in quel momento che è nata l’idea dello Smartcollar.

Senza titolo.pngPoche settimane dopo lo sviluppatore informatico e titolare della ditta Datic Ohg di Bolzano ha terminato il primo prototipo. Il ciondolo, rifinito in legno di noce, ha un diametro di 2,3 centimetri, è largo quattro millimetri e può essere facilmente fissato a qualsiasi collare tradizionale. Attraverso un chip NFC installato nel ciondolo, il proprietario dell’animale domestico lo potrà rintracciare con grande semplicità: “Grazie a questa invenzione, si avrà l’opportunità di creare un sito web personale per il proprio animale, all’interno del quale inserire il proprio nome e numero di telefono, così come il nome dell’animale, il suo cibo preferito e le sue abitudini”, ha spiegato Andreis.

Ma i collari con GPS integrato esistono già, osserverete voi. Vero, ma la grande novità dello Smartcollar sta proprio nel tipo di tecnologia utilizzata, ovvero il chip NFC. Rispetto ad un classico collare GPS, lo Smartcollar non necessita di SIM, caricabatterie, o applicazioni varie. Basta appoggiare lo smartphone al ciondolo e il gioco è fatto. La funzione NFC è infatti già presente nei moderni smartphones, anche se sono in pochi a saperlo. Inoltre, lo Smartcollar è ecologico e non emette radiazioni che potrebbero essere dannose per il vostro animale.

Ora sta a voi! Il primo prototipo è già stato sviluppato, e l’obiettivo del giovane imprenditore ora è quello di valutare se il prodotto ha potenziale di mercato, per poi avviare la prima produzione in serie. “Vorrei offrire a tutti i proprietari di animali una soluzione semplice e veloce per ritrovare il proprio animale”, ha spiegato Andreis.

“Chi vuole sostenere la mia idea, può semplicemente visitare il sito internet www.crowdfunding-altoadige.it, registrarsi e scegliere la tipologia di contributo preferita.”

Senza titolo2.png

È possibile ordinare vari tipi di Smartcollar, anche sotto forma di buono regalo, o addirittura un servizio fotografico con il proprio amico a 4 zampe. Non si tratta di un investimento rischioso e la somma stabilita verrà addebitata solo al raggiungimento dell’obiettivo prefissato di 5.000 Euro.

Affrettatevi: la campagna termina il 16 dicembre 2016!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...