Crowdfunding del libro: ecco il primo sito italiano


BOOKaBOOK è la piattaforma italiana di crowfunding del libro e una community indipendente di lettori e autori

Ecco un sito veramente interessante. Il crowdfunding sbarca nel mondo dell’editoria, per permettere a scrittori ed autori di autofinanziarsi il libro.

(articolo da retroonline.it del 5 Aprile 2014 di Matteo Rinaldi)

cropped-logodefinitivoE’ arrivato: bookabook, il primo sito di crowfunding per l’editoria.
In parole povere: editoria dal basso, con i lettori che finanziano gli autori se l’opera piace.
Un modo che sembra fatto apposta per aggirare gli editori. Magari quelli che strombazzano titoli e copertine degne di un trailer cinematografico, ma che poi non fanno neppure mezzo editing. O che, peggio che mai, chiedono soldi per far pubblicare un libro, diventando semplici stampatori. Nascondendosi dietro al dito dei “costi imprenditoriali”. Come se nessun altro li avesse.

shopper_sito-141x300Bookabook nasce dall’idea di tre italiani e una francese, Marco Vigevani, Claire Sabatié Garat, Emanuela Furiosi e Tomaso Greco.
L’idea è quella di rivoluzionare il rapporto autore-lettore, ma anche quella di creare una community per i libri.
“Non è un’idea senza precedenti” spiega Tomaso Greco “Esistono già, all’estero, siti del genere. Parlo di Unbound e Pubslush ad esempio, molto noti”.

Come funziona?

La piattaforma è online dalla sera del 3 aprile. Il primo libro ad essere oggetto del crowfunding è quello di Claudio Giunta, un romanzo giallo. Al momento ha 31 finanziatori per un totale di 228 euro sui 4mila da raggiungere.
Funziona così: un libro inedito viene presentato sul sito, con un’anteprima gratuita. Se piace quello che si è letto, si può decidere di affiliarsi con l’opera, quasi “adottandola”. E magari facendo una donazione, che può essere minimo di 3 euro.

[..continua a leggere…]

L’articolo riportato è molto interessante, nuovi orizzonti si aprono per l’editoria… e tuttavia pare leggittimo chiedersi: funzionerà? Cosa può spingere un potenziale lettore ad investire in un libro che ancora deve uscire?

O ancora: quali sono i mezzi appropriati per utilizzare queste piattaforme come una sorta di auto-promozione?

Tutti quesiti da sviscerare se si intende seriamente far conoscere le proprie opere.

Annunci

2 thoughts on “Crowdfunding del libro: ecco il primo sito italiano

  1. Pingback: Primo sito italiano del crowdfunding del libro | Daniele.BailoDaniele.Bailo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...